Cus Torino – Acqua&Sapone

Pala Gianni Asti

Cus Torino

1
sconfitta
3
vittoria
Palafonte

Acqua&Sapone

Serie A2 Ottobre 14, 2020 - 5:00 pm
Palaruffini

Risultati

Team1234T
Cus Torino192521261
Acqua&Sapone251925283

Riepilogo

Al Pala Gianni Asti, l’Acqua & Sapone Roma Volley Club fa bottino pieno avendo la meglio su una formazione grintosa come quella del Cus Torino (1-3 19-25; 25-19; 21-25; 26-28). Le Wolves tornano così nella Capitale con 12 punti per prepararsi al meglio anche alla sfida di domenica che le vedrà scendere sul taraflex di “casa” contro Busto Arstizio.

Coach Chiappafreddo sceglie Rimoldi al palleggio, Vokshi opposto, al centro Bertone e Mabilo, le schiacciatrici Pinto e Sainz, Gamba libero. Risponde coach Cristofani con Guiducci in regia, Adelusi opposto, Arciprete e Papa in banda, Cogliandro e Rebora al centro e Spirito libero.

1° SET Roma arranca nell’avvio iniziale del match non sfruttando a dovere alcune imprecisioni delle “padrone di casa”. Il set procede in equilibrio 6-6 da cui Torino si distingue con l’attacco di Pinto che trova una diagonale impossibile (7-6). Papa segna il 13-10 e riporta Roma in partita. Un mani out di Arciprete segna il 16-14 e Adelusi, subito dopo, aggiunge un attacco lungo fra Rimoldi e Pinto (16-15). Le Wolves accorciano le distanze. Un “black-out” delle torinesi lascia spazio all’avanzata di Roma che ritrova la concentrazione e che ribalta il punteggio: va sopra di +2 grazie a un’ottima giocata di squadra chiusa da Adelusi (17-19). Papa torna in cattedra con uno schema veloce chiamato alla regista Guiducci ed è 18-22. Il primo set-point è per Roma: Adelusi risolve col mani-out e il tabellone segna 19-25.

2° SET Arciprete riaccende la luce al Pala Gianni Asti con un mani-out e segna il 2-5. Torino prova a rincorrere le ospiti, ma Adelusi sul 5-8 tira a tutto braccio e trova la riga. Il Cus recupera. Pinto prova il pallonetto, ma Rebora intercetta a muro la palla e la spinge verso terra trovando il taraflex: è il punto che vale il 9-11. Vokshi prova a fermare il cammino delle romane e conduce le torinesi a 14-15. Torna la parità fra le due formazioni sul 16-16 e coach Cristofani sceglie il doppio cambio con Diop e Purashaj. Roma soffre. Entra anche Bucci, al suo esordio stagionale, su Arciprete per rinforzare la ricezione, ma non basta perchè Torino si porta sul 22-16. 6 lunghezze che manterrà fino alla fine del parziale. Il secondo set inverte il punteggio del primo: 25-19 per Torino.

3° SET Qualche errore di troppo da parte di Roma porta il match sul filo della parità (8-8), ma Adelusi trova un lungo linea micidiale (8-9). Spirito tiene tutto in difesa. Cogliandro va a segno con una veloce al centro che sfonda il muro avversario (10-12). “Adelusi show” va a segno in pipe (14-14), ma la sua bella giocata viene annullata da una ancora più spettacolare di Pinto (14-15). Roma prova a scappare via con Rebora al servizio, Torino non glielo permette e risale a 17-19. Torino trova con Bertone il 20-22. Diop risponde: attacco forte sulle falangi del muro avversario che non tengono (20-23). Qualche scambio interessante, poi per Vokshi un errore di valutazione e il set point è di Roma: Rebora chiude questa terza frazione 21-25.

4° SET Il Cus inizia con un errore al servizio. Roma dimostra di voler prendersi il set: le bande Papa e Arciprete ottengono il punto 1-4. Adelusi picchia forte e dice la sua con un attacco lungo che si infrange sugli avambracci di Vokshi (2-5). Ma Torino riemerge e sorpassa le avversarie (9-8) costringendo Cristofani a chiamare le sue in panchina. Torna l’equilibrio (11-11) cancellato subito da Adelusi che tira sui 5 metri e le romane salgono a quota 11-12. Sainz fa tremare la difesa capitolina (15-16). Roma va a +3 con l’esperienza di Papa che spinge la palla sul muro piemontese trovando il punto (16-19). Subito dopo invece va di potenza e ne aggiunge un altro 16-20. Le Wolves si spengono improvvisamente, vanno in confusione e Torino ne fa tesoro: 20-20. Poco dopo ancora parità (22-22). La tensione fra le due formazioni si alza, e insieme il ritmo diventa concitato. Match point con Purashaj, annullato da Torino ed è 25-25. Sul 26-26 Consoli con una fast micidiale assegna il quarto match point. Ed è sempre la grintosa romana che trova anche la vittoria: con un muro granitico chiude nel metro l’attacco avversario (26-28). L’Acqua & Sapone Roma Volley Club torna a casa dopo questa sofferta vittoria col sorriso e 3 punti importantissimi che la mantengono al primo posto del girone Ovest.

BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY – ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB  1-3 (19-25; 25-19; 21-25; 26-28)

BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY: Rimoldi 5, Vokshi 15, Bertone 10, Mabilo 7, Gamba (L), Pinto 11, Sainz 16, Sironi 3, Torrese, Batte, Severin, Venturini  All.: Mauro Chiappafreddo  Vice All.: Fulvio Bonessa

ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB: Adelusi 22, Guiducci 1, Papa 14, Arciprete 11, Cogliandro 12, Rebora 6, Diop 2, Spirito (L), Purashaj , Consoli 1, Bucci (L2) Non entrate Giugovaz. All.: Luca Cristofani  Vice All.: Andrea Mafrici

Campo

Palaruffini
Viale Bistolfi, 10, 10141 Torino TO

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie.

Chiudi