Chieri – Acqua&Sapone

Palafenera

Chieri

3
vittoria
0
sconfitta
Palazzo dello Sport

Acqua&Sapone

Serie A1 Novembre 7, 2021 - 5:00 pm
Palafenera

Risultati

Team123T
Chieri2525253
Acqua&Sapone2020170

Riepilogo

Al Palafenera, nell’anticipo valido per la sesta giornata di campionato, l’Acqua & Sapone Roma Volley Club cede a una Chieri più forte, solida e concreta nei momenti salienti del match (3-0 25-21; 25-20; 25-17). Dopo l’ottima pallavolo dimostrata nella prima frazione, Sitgrot e compagne ci provano per tutta la gara, senza riuscire a colmare il divario con le avversarie, trascinate soprattutto dagli attacchi di Villani, eletta MVP della gara e decisiva nell’esito finale del match. Nel secondo e terzo set le capitoline partono in scia, perdendosi poi nella metà set e lasciando Chieri da sola alla guida dell’incontro. Nelle file capitoline non bastano i 17 punti dell’opposta Klimets.

Per la squadra di coach Saja si è trattato di un banco di prova importante, al rientro in palestra ci saranno indicazioni su cui lavorare in vista dello scontro con la corazzata della Vero Volley Monza di domenica prossima al Palazzetto dello Sport di Roma alle ore 17.

1°SET Bregoli, privo ancora di Perinelli, schiera Bosio al palleggio, Grobelna opposto, Frantti e Villani laterali, Weitzel e Mazzaro al centro e De Bortoli libero. Acqua & Sapone in campo con Bugg in regia e Klimets in diagonale, Trnkova’ e Ceconello al centro, Stigrot e Pamio in banda e Venturi libero

La prima frazione parte con un gioco ad alta intensità espresso da entrambe le formazioni. Chieri si mostra più solida e convincente in tutti i fondamenti grazie al terminale in attacco di Villani che sfrutta sempre a suo vantaggio lo scorrimento del muro avversario, mettendo a segno mani-out importanti, come quello dell’8-6. Roma non perde contatto e con Cecconello ritrova la fiducia e la parità (16-16), senza però mai concretizzare il sorpasso. Complice una prestazione sottotono in ricezione delle giallorosse, la regista Bugg rimedia nella strategia offensiva trovando nel mancino di Klimets la soluzione per restare in gara (18-18). Fino a quando il muro di Mazzaro sulla fast di Trnkova’ mette nuova linfa nell’offensiva delle padrone di casa che, sulla rapida distribuzione allestita da Bosio al palleggio, fuggono fino al 25-21.

2° SET Avvio contratto nel secondo set per Roma che fatica a contenere l’intesa delle piemontesi e un gioco offensivo che non lascia molte alternative. Il tentativo di inseguire Chieri si concretizza dai nove metri con Pamio, ma non basta perché con il pallonetto di Villani, le padrone di casa allungano 10-4. Due attacchi ficcanti della capitana Stigrot concedono speranza alle capitoline che a piccoli passi rientrano in partita. Il divario si accorcia sempre più (15-13), ma la precisione in ricezione di De Bortoli e le bordate di Frantii e Grobelna decretano con largo anticipo l’esito del set che trova la firma di Villani in pipe (25-20).

3° SET Nel terzo set avviene un cambio di tendenza con Roma che parte subito forte con la difesa di Venturi in apertura di un’azione al cardiopalma siglata poi dall’attacco di Pamio (2-4) che trova anche il primo vantaggio del match. Di risposta Chieri non si lascia intimidire: prende le misure per poi trovarle nel pallonetto di Villani insieme al sorpasso (9-7). Le due lunghezze che costringono coach Saja a fermare il gioco (9-7) non fermano la rincorsa piemontese. Le Wolves, con le unghie e i denti, strappano punti importanti con le centrali Trnkova’ e Cecconello (15-13), tuttavia il comando viene mantenuto saldo dalle padrone di casa. Ci pensano poi Grobelna e Cauzate a salire in cattedra dando a Chieri la possibilità di chiudere velocemente la pratica (25-17) e trovare la terza vittoria consecutiva per tre set a zero e la seconda posizione nella classifica provvisoria.

Alice Pamio, schiacciatrice dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club:

Sì sappiamo che contro queste squadre dobbiamo rimanere sempre sul pezzo, e loro hanno dimostrato un livello che a oggi è sicuramente più alto del nostro. Ogni partita che giochiamo contro questo tipo di squadre deve essere giocata al massimo. Ci hanno dato poche occasioni per rientrare in partita, e purtroppo non siamo riuscite a sfruttarle a nostro vantaggio.C’è un po’ di rammarico per una partita giocata a metà. Ora attendiamo la prossima sfida e non vediamo l’ora di giocare nel nostro campo.”

Stefano Saja, coach dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club:

Bisogna essere realisti e guardare nelle due metà campo. Alle mie ragazze ho da recriminare una mancanza di qualità nel primo tocco, ma negli scambi lunghi alla fine è stata spesso Chieri a venirne fuori con il buon livello delle sue attaccanti. Sono squadre costruite con obiettivi diversi, noi dobbiamo imparare a resistere e a rimanere in scia, sfruttando ogni minimo errore avversario, facendo della nostra intensità di gioco, un’arma vincente. Oggi ci siamo riusciti a tratti. Tuttavia, queste gare ci insegnano a restare con la testa lucide e dobbiamo farne tesoro.”

REALE MUTUA FENERA CHIERI – ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB 3-0 (25-21; 25-20; 25-17)

REALE MUTUA FENERA CHIERI: Bosio 1, Grobelna 17, Frannti 9, Villani 14, Weitzel 9, Mazzaro 6, De Bortoli (L); Alhassan 2, Cazaute 2. n.e: Armini, Bonelli, Piovesan, Fini (L), Guarena. All. Bregoli

ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB: Trnkovà 9, Bugg 2, Cecconello 5, Venturi (L), Stigrot 6, Pamio 5, Klimets 17, Rebora. N.e: Arciprete, Papa, Avenia, Bucci (L), Decortes. All. Stefano Saja

Durata set: 25’, 25’, 24’. Tot 01:21

Impianto: Palafenera

MVP: Francesca Villani

Campo

Palafenera
Via della Resistenza, 20-22, 10023 Chieri TO

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie.

Chiudi