Acqua&Sapone – Vallefoglia

Palafonte

Acqua&Sapone

3
vittoria
0
sconfitta
Pala Dionigi

Vallefoglia

Poll Promozione A2 Aprile 14, 2021 - 7:00 pm
Palafonte

Risultati

Team123T
Acqua&Sapone2725253
Vallefoglia2517200

Riepilogo

Roma cresce ancora: bottino pieno contro Vallefoglia.

Quello andato in scena ieri sera al Pala Fonte di Roma è la dimostrazione di quanto l’Acqua & Sapone tenga all’obiettivo stagionale. In tre set, della durata complessiva di poco più di un’ora, le giallo-rosse guidate da coach Cristofani hanno chiuso la prima delle due dispute contro la Megabox Vallefoglia. L’altra è programmata per domenica 18 aprile sul campo pesarese. Roma prende così la rincorsa e vola a 59 punti, a +5 da Mondovì con Macerata (49 punti) e Vallefoglia (47 punti) in scia.

Coach Cristofani sceglie la diagonale principale con Guiducci e Decortes, in banda Arciprete e Papa, al centro Cogliandro e Rebora, il libero è Spirito. Dall’altra parte della rete, il tecnico pesarese schiera alla regia la ex Balboni opposta a Costagli, le schiacciatrici sono Pamio e Bacchi, al centro Colzi e Kramer, il libero è Bresciani.

1° SET Al punto di Colzi che dal centro apre la sfida (1-1) risponde Cogliandro che accende la reazione di Roma (3-2). Costagli la tira forte su Papa però ancora il centrale romano prende di mira il campo avversario e fa due ace consecutivi, ridando fiato alle sue (6-3). Spirito la serve perfetta nelle mani di Guiducci che sceglie Decortes: il tocco è morbido e cade in picchiata nei tre metri avversari, senza incontrare gli avambracci di Bresciani (7-4). Dal fondo campo anche Arciprete mette la sua firma (9-5). Papa, nonostante un problema al mignolo della mano destra, sfrutta a proprio vantaggio le altezze del muro bianco-verde trovando la doppia cifra per le capitoline (10-6). Ma le pesaresi si fanno sotto e avanzano con Kramer dal centro (11-9). La distanza si riduce drasticamente con la schiacciatrice Pamio al servizio (14-14). Il sorpasso della Megabox avviene dopo uno scambio concitato: è sempre Pamio a guidare il match dai nove metri (14-16). Vallefoglia bisticcia con l’asticella e poi passa la parola a Rebora che al servizio riaggancia le avversarie (19-19). Il tecnico romano schiera l’opposto Diop che, dopo alcune imprecisioni del sestetto giallo-rosso, riporta la disputa a -1 (21-22). Cogliandro mura Kramer e al Pala Fonte sale l’adrenalina (22-22). Poco dopo è il mancino di Diop ad annullare il primo set point (23-24) impensierendo le avversarie, inclusa Pamio che sbaglia il servizio, riaprendo le sorti della partita (25-25). Decortes va a segno ed è Roma a siglare il primo combattutissimo set (27-25).

2° SET Due muri, un ace e una bordata di Papa: così Roma vola a +4 lasciando a zero Vallefoglia. Ancora Arciprete dai nove metri e il tabellone segna 6-0. L’avanzata delle Wolves si ferma perché le bianco-verdi provano a rifarsi, tuttavia Decortes lascia poco spazio alla rimonta perché, da posto due, sale in alto e la tira fortissimo (8-3). Spirito difende qualsiasi palla e dopo averne salvate tre di fila è l’ultima quella che Decortes trasforma in punto (10-3). Roma continua a dare problemi alle avversarie (12-3) costringendo coach Bonafede a chiamare il secondo time out della frazione. Le giallo-rosse rientrano in campo con un ace strepitoso di Decortes (13-3). Dove non arriva la forza arriva la tecnica: Cogliandro legge la difesa e gioca un pallonetto che trova il 14-5. Balboni, ex Acqua & Sapone, va al servizio e sbaglia concedendo un’altra preziosa distanza per le padrone di casa (16-7). Entra anche Consoli trovando il punto con un tocco felpato che sorprende le bianco-verdi (17-9). Ora Vallefoglia sale in doppia cifra (17-10): Decortes però la impatta a tutta potenza e nulla può frenarla, nemmeno l’esperienza di Bacchi. Guiducci e Consoli tengono in vita due attacchi micidiali scaraventati da Kramer e Pamio e volano a + 10 (20-10) a cui si aggiunge il muro dolomitico di Cogliandro (21-10). Stafoggia entrata su Costagli trova un’ace da ovazione (21-12) e tenta di rifarsi dal torto subito dalle avversarie. Pamio, che nel set precedente era stata fondamentale per le sue, ora sbaglia anche dai nove metri (23-14). Bacchi annulla il primo set point per Roma e poi Durante fa ace (24-17): l’ultimo punto è però di Diop che tira una bordata al centro del campo avversario (25-17).

3° SET Rebora apre la frazione con un attacco dal centro della rete (1-0). La Megabox si fa più aggressiva, prova ad annullare le offensive capitoline con Bresciani in ricezione, ma Roma risponde con due muri millimetrici che si infrangono sulle due linee di bordo campo e poi con l’ace di Decortes (5-2). Le Wolves che avevano iniziato il set col freno tirato, si sbloccano e premono sull’acceleratore, segnando il +5 (8-3). Balboni prova a difendersi con le altezze di Kramer (8-4). L’Acqua & Sapone spicca il volo: Arciprete la tira fortissimo e poi Rebora si allunga sul tabellone (11-5). Questa Roma è davvero convincente: il servizio di Arciprete, le bordate di Papa e le difese di Spirito portano la squadra capitolina a scappare nuovamente sul tabellone (15-9). Il mani out di Bacchi costringe Cristofani a chiamare il primo time out del set: al rientro in campo è Rebora che al secondo tentativo da centro mette a segno il 16-11. Pamio non tira più e Roma ne approfitta: la coppia Diop-Cogliandro mura trovando il 18-11. Colzi al servizio prova a impensierire le padrone di casa: in un primo momento sembra riuscirci con Vallefoglia che accorcia le distanze, ma quando la palla passa a Cogliandro il punto torna a Roma (19-15). Negli atti finali del set, come di consueto, col doppio cambio, la palla passa per le mani di Diop che, sull’alzata perfetta di Purashaj, la schianta sui quattro metri (20-16) e subito dopo, insieme a Rebora, la mura nel primo metro avversario (23-16). Spirito riceve il servizio potentissimo di Pamio che con le ultime forze tenta di riportare le sue in gara. Il primo match point è delle Wolves (24-18): con il muro su Arciprete e poi l’attacco vincente di Bacchi, Vallefoglia si porta a -4 (24-20) fino a quando la palla viene colpita forte da Decortes che trova il punto della vittoria (25-20). Roma vince tre set a zero e consolida il primo posto provvisorio in classifica.

ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB – MEGABOX VALLEFOGLIA 3-0 (27-25; 25-17; 25-20).

ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB: Guiducci 2, Adelusi 1, Arciprete 6, Rebora 7, Decortes 13, Papa 6, Cogliandro 13, Spirito (L), Diop 6, Purashaj, Consoli 1. Non entrate: Giugovaz, Finizio (L), Bucci. All. Cristofani.

MEGABOX VALLEFOGLIA: Balboni 1, Pamio 17, Colzi 4, Costagli 1, Bacchi 12, Kramer 7, Bresciani (L), Durante 1, Stafoggia, Ricci. Non entrate All. Bonafede.

Campo

Palafonte
Via Roberto Ferruzzi, 112, 00143 Roma (RM)

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie.

Chiudi