Acqua&Sapone – Macerata

Palafonte

Acqua&Sapone

3
vittoria
2
sconfitta
Fontescodella

Macerata

Poll Promozione A2 Aprile 25, 2021 - 5:00 pm
Palafonte

Risultati

Team12345T
Acqua&Sapone16252025153
Macerata2521251692

Riepilogo

Roma bella e concreta si prende la rivincita con Macerata.

L’Acqua & Sapone esce a testa alta dall’incontro contro la Cbf Balducci Hr Macerata: al termine di più di due ore di gioco, le capitoline la spuntano al tie break contro la corazzata guidata da coach Paniconi che ha vinto primo e terzo set, faticando poi a contenere la reazione delle padrone di casa. Roma rimane in vetta (61 punti) a +2 da Mondovì (59) e continua il testa a testa per la promozione in attesa di incontrare Cutrofiano e S.Giovanni in Marignano.

Il tecnico capitolino Cristofani schiera alla regia Guiducci opposta a Decortes, Papa ed Arciprete in banda, Cogliandro e Rebora al centro e Spirito nel ruolo di libero. Coach Paniconi conferma la diagonale Peretti-Renieri, le schiacciatrici sono Lipska e Pomili, al centro la coppia Mancini-Martinelli e Bisconti libero.

1° SET Il primo punto è di Peretti a muro su Papa che, in risposta, subito dopo va a segno con un pallonetto dietro al muro maceratese (1-1). C’è equilibrio fra le due formazioni che in entrambe le metà campo difendono con le unghie e i denti ogni palla. Macerata fa qualcosa in più in attacco con Lipska e Pomili, oltre che a muro con le mani ben piazzate di Peretti (6-8). Qualche imprecisione delle romane permette alle ospiti di guadagnare spazio anche sul tabellone guidando il match con cinque lunghezze di differenza (6-11). Cristofani richiama le sue: al rientro in campo la mette a segno Mancini che in fast non perdona (6-12). Sul 6-14, il tecnico capitolino ha già chiamato il suo secondo time-out tecnico: la prima reazione viene dal braccio di Decortes, ma subito dopo il muro di Peretti e quello di Martinelli oscurano l’offensiva giallo-rossa portando la disputa sul +10 (8-18) maceratese. Cogliandro palleggia in sospensione per Papa, tuttavia Renieri annulla ogni tentativo delle padrone di casa di riportarsi in scia (9-20). Non basta l’ingresso della coppia Diop-Purashaj, le distanze rimangono troppe (12-22). Il primo set point per Macerata (12-24) viene annullato quattro volte consecutive dal mancino di Diop che dai nove metri cerca il miracolo (16-24). Ma è Lipska che con una pipe va a mettere a tabellone il punto definitivo (16-25).

2° SET La prima azione di Roma fa presagire un secondo set di fuoco: dopo un avvio in parità, Papa e poi Cogliandro conquistano il vantaggio che però viene subito annullato da Martinelli dai nove metri (5-6). Un errore al servizio di Renieri permette a Roma di tornare co-protagonista nella sfida con Arciprete che oscura a muro Mancini (8-8): è ancora la schiacciatrice romana che esegue un mani out da manuale sul centrale maceratese (10-9). Scappare sembra impresa impossibile per le giocatrici di Cristofani: ed è Pomili che da posto quattro la tira a tutto braccio sugli avambracci giallo-rossi (10-10). Il set procede punto a punto e le azioni si fanno sempre più dense di giocate spettacolari: Macerata continua a convincere con Bisonti in difesa e Renieri ad attaccare (11-11). Roma reagisce senza mai mantenere però la distanza necessaria per poter correre verso la fine del set (14-15). Spirito continua a difendere tutto, ma sul filo della parità Macerata emerge a muro su Diop. Rientra Decortes e alza la voce, trascinando le sue verso la chiusura della frazione (23-20). Il time out di Paniconi non basta: è Consoli che da centro va a prendersi il set (25-21).

3° SET L’Acqua & Sapone rientra in campo con l’atteggiamento del set precedente: subito però Lipska dai nove metri ristabilisce gli equilibri tirando con tutta l’energia in corpo (3-4). Anche Pomili viene chiamata in causa da Peretti e va a segno: risponde Consoli in fast con una palla sfiorata (5-5). Il mani out di Arciprete e la sassata di Papa riportano Roma in partita: per poco però perché Macerata mura ogni tentativo (9-10). Decortes e Papa fanno del loro meglio, ma le ragazze di Paniconi cambiano in fretta i punti sul tabellone che diventano in poco tempo +3 (11-14), costringendo coach Cristofani a chiamare il time-out: le Wolves rientrano in campo con il muro di Consoli e il segnale che Roma c’è (12-14). La coppia Decortes-Rebora alza il muro e la voce: a seguire tutte le giallo-rosse rispondono in coro e corrono con tutta l’energia in corpo (17-16). Lipska non ci sta e un errore delle romane riconsegna il vantaggio alle ospiti (17-19): Purashaj-Diop entrano, ma Macerata continua a murare l’offensiva (20-23). Il primo set-point è delle ragazze di Paniconi, ma dopo due buone ricezioni, Bucci, entrata in seconda linea su Arciprete, commette un errore che chiude il gioco (20-25).

4° SET Qualche imprecisione per entrambe le formazioni permette al tabellone di avanzare veloce fino all’errore al servizio di Decortes che segna il 3-3. È ora che Roma sfrutta tutte le capacità a muro di Rebora e le giallo-rosse si ricaricano d’energia salendo con la precisione di Cogliandro al servizio a +4 (9-5). Macerata sente la pressione delle capitoline, sbaglia molto, a differenza dei set precedenti, e Roma non può che approfittarne (14-8). Un passaggio a vuoto delle romane permette però alle avversarie di rifarsi sotto, ma è il capitano che ridà a Roma la distanza (17-10). Al servizio entra Maruotti che mina gli equilibri giallo-rossi, mettendo a referto due punti di fila e riaccorciando drasticamente le distanze (17-12): la minaccia dura poco con Cogliandro che sale in alto e mura Galletti, facendo calare il silenzio sulla metà campo maceratese (19-14). La sicurezza di Macerata continua a calare e Roma, accelerando con Guiducci dai nove metri, ne fa tesoro. Tutta l’offensiva giallo-rossa prende vigore fino al 25-16.

5° SET I primi due punti sono di Macerata con Lipska che segna il terzo cecchinando il posto due romano: le ragazze di Cristofani non si piegano con capitan Papa che guida l’offensiva da posto quattro (4-4). Macerata non riesce a contenere l’irruenza delle Wolves che con Rebora in fast vanno 7-6. Il cambio campo vede Roma sopra di +3 (9-6) e Cogliandro che continua a spingere da fondo campo. Arciprete da banda non perdona e affonda il colpo andando a +5 (12-7). Giocate sensazionali da entrambe le metà campo premiano Roma che arriva così al primo match point (14-09): è l’attacco di Papa che trova il punto finale (15-9) e una vittoria importante per la classifica e per il morale nella quinta giornata di ritorno di pool promozione. Con una bella prova corale di gioco e d’ogoglio l’Acqua & Sapone si proietta verso le ultime due sfide in trasferta di questa pool.

Acqua & Sapone Roma Volley ClubCBF Balducci HR Macerata 3-2 (16-25; 25-21; 20-25; 25-16; 15-9)

Acqua & Sapone Roma Volley Club: Guiducci 1, Decortes 11, Papa 22, Cogliandro 6, Rebora 10, Diop 5, Arciprete 16, Spirito (L), Purashaj, Consoli 5, Bucci. Non entrate Giugovaz, Nuzzo, Adelusi. All Cristofani Luca

CBF Balducci HR Macerata: Pomili 16, Martinelli 9, Giubilato, Renieri 14, Pirro, Lipska 23, Peretti 5, Mancini 6, Maruotti 2, Rita , Bisconti (L), Galletti 1. Non entrate Sopranzetti (L). All. Paniconi Luca

Campo

Palafonte
Via Roberto Ferruzzi, 112, 00143 Roma (RM)

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie.

Chiudi